Cosce di pollo al limone e miele

scorza e succo del limoneCi sono periodi in cui il mio entusiasmo è a ‘circuito chiuso’: piegare in cartocci di cottura le mie preparazioni è diventata un’operazione ormai ricorrente e abituale. Il piacere è tutto nei vapori profumati che i diversi cartoccetti sanno sprigionare una volta aperti. Il mio naso assapora prima del palato e non sa più fare a meno del privilegio di questa precedenza. Ecco, così è successo anche questa volta. E io ho scoperto che miele e limone si amano alla follia. Questo, ovviamente, lo sanno bene anche le cosce di pollo!

cosce di pollo al limone e al mieleNel rispetto della ricetta originale avrei dovuto indirizzarmi verso delle striscioline o bocconcini di pollo, ma la carne delle cosce in genere è più saporita e poi ne avevo già un’immagine invitante: croccanti con la panatura del sesamo tostato e ‘scapigliate’ grazie ai fili di peperoncino dolce. Con questa idea nella testa ho cominciato a tirar fuori dalla dispensa gli ingredienti feticcio della mia cucina con una soddisfazione in più: il miele liquido e profumato ai mille fiori che Daniela mi ha regalato qualche giorno fa. A questo punto ho dato inizio ‘alle danze’: ultimamente cucino davanti l’obiettivo e questo mi da la sensazione di entrare nel vivo delle nuove sequenze narrative per immagini e se qualche volta succede alle mie mani di entrare in scena, ormai sono sicura si tratti di puro e impellente protagonismo!

Ricetta ‘Cosce di pollo al limone e miele’ tratta da “Al cartoccio” di Sandra Mahut

Ingredienti (per 4 persone – 10’ preparazione; 15’ marinatura; 15’ cottura): 400 striscioline di pollo (io, 4 cosce); il succo e la scorza di 1 limone non trattato + alcune rondelle per servire; 2 cucchiai di miele liquido (io, mille fiori); 1 o 2 pizzichi di peperoncino (pasta di peperoncino); 2 steli di coriandolo fresco; 2 cucchiai di salsa ‘sweet chili’ (io l’ho sostituita con dei fili di peperoncino); sale e pepe qb.


Procedimento: scaldare il forno a 220°C. In una ciotola, mescolare il succo di limone con il miele. Salare e pepare generosamente. Unire il peperoncino dolce (io la pasta di peperoncino). Far marinare le cosce di pollo nella preparazione per 15’ in frigorifero. Grattare finemente la scorza del limone. Tagliare la carta da forno spennellare con olio d’oliva, poggiarvi sopra il pollo e aggiungere la salsa al limone e miele e un po’ di scorza del limone. Chiudere ermeticamente il cartoccio. Infornare per 15’ e servire con qualche fogliolina di cariandolo, rondelle di limone e un po’ di salsa sweet chili (io ho aggiunto altri fili di peperoncino).

Related Post

17 thoughts on “Cosce di pollo al limone e miele

  • I fili di peperoncino li avevo scambiati per zafferano!!! Ma così ha molto più senso ^^
    Buonissime queste cosce, limone e miele… con me sfondi una porta aperta con questo abbinamento!

  • Sì, scapigliamoci. Fa bene. E spennelliamo miele, facciamo piovere sesamo e grattuggiamo limoni come neve… il cartoccio è come il nostro tema in classe tutto da scrivere/condire.

  • Siamo state insieme fino a poco tempo fa e appena rientrata a casa (oramai il sonno è svanito) non ho potuto fare a meno di accendere il mio pc perchè ero così curiosa di vedere il piatto che avevi preparato e soprattutto vedere l’effetto dei fili di peperoncino…… uno spettacolo!!! Penso che sarà una delle tante spezie che andrò a procurarmi la prossima settimana. Baci e buona notte a presto.

  • Arianna
    E in effetti hai ragione!non avevo pensato al fatto che suggeriscono lo zafferano!In realtà sono stata felice di utilizzare uno degli ultimi acquisti: il peperoncino in fili buono e adatto ad un uso ‘scenografico’ 😉 Un bacio e buona domenica!

    Chiara
    Ma lo sai che invece io sono nella fase in cui il miele ha sostituito lo zucchero del tutto?é una svolta imparare ad usarlo ovunque e devo dire che sulla carne avevo già avuto modo di assaporarne il potenziale agrodolce, prova dai!

    Francesca
    Ma che bella la tua rivisitazione!!!!E’ vero il cartoccio è il compito in classe che non ho mai scritto ma che sto recuperando: il suo potere artistico è dato dal gesto cumulativo degli ingredienti che si amalgamano senza il bisogno di una spatola…quasi un trucco di magia!

    Luigina
    Che bella serata la nostra!anche io ho perso il sonno: merito della bella compagnia e della buona tavola 😉 dobbiamo ripetere!E se ti dicessi che ormai cucino anche per la tua curiosità?;-) un abbraccio stritolante!

  • Che bella idea che hai avuto il miele in casa mia ha sempre fatto da padrone, Valentina e Martina sono cresciute senza zucchero… ma sono più dolci del miele. Oggi quando arriva le farò vedere il loro barattolino che fa parte di questa splendida ricetta che a giorni proverò sicuramente perchè mi incuriosice l’accostamento miele e limone. Ti dirò ..prendevo un cucchiaio di miele e con qualche goccia di limone come energetico prima di andare in piscina a fare il corso di subacquea, questo a 20 anni. Bacio

  • Daniela
    Valentina e Martina sono più dolci del miele perché sono cresciute con una mamma speciale 😉 Il corso di subacquea!!!Ma che bello!Mi racconterai presto anche questa!Non vedo l’ora!e noi cercheremo di ricordare il nome di Salvatore che nel mio immaginario è diventato una specie di eroe del mito;-)

  • Fili di peperoncino non fresco, ma di pasta?!! C’è sempre, sempre, sempre da imparare! Pregasi chiarire meglio. laura, ogni ricetta migliora in qualità, originalità e semplicità… zumpappero zumpappà. Seguirti è diventato un irrinunciabile appuntamento settimanale. Grazie per rara isola di…serenità arizumpappero zumpappà 😉

  • Stefania
    Visto volevo stupirvi con effetti speciali e si sono presentati addirittura fili di peperoncino 😉 ho lasciato sul tuo commento un sorrisone indelebile e il ritornello mi ha fatto letteralmente impazzire 😀 qui urrrrge incontro riepilogativo sulle recenti novità (fili di peperoncino compresi) 😉

  • Anch’io sono letteralmente restata folgorata dai fili di peperoncino,che meraviglia!
    Le tue foto sono sempre più belle e trasmettono una leggerezza che vorrei tanto per me inquesto momento…
    Un abbraccio

  • Manuela
    Mi fa piacere che i fili di peperoncino abbiano riscosso gran successo, ma soprattutto mi piace l’idea di leggerezza che individui nelle foto, e io anche se purtroppo non ti conosco 🙁 ho sempre associato alla tua immagine nei miei pensieri la stessa aria di leggerezza luminosa. Sono sicura tu ce l’abbia!;-)

  • I fili di peperoncino non li ho mai visti in commercio, questo pollo deve essere
    molto buono anche se gli abbinamenti degli ingredienti sono un pò insoliti, ma,
    devo dirti che mi sono piaciute tanto le fotografie o meglio la loro sequenza
    fedele al procedimento della ricetta. Baci.

  • Ma che buono il pollo con il miele (di Vale e Marco), il limone e quei fili di peperoncino uno spettacolo….. splendida cenetta!!!!! Non avevo dubbi nel successo, ormai cara mia sei entrata nella nostra tavola e credo proprio che non ne uscirai più. Bravissima!!!!!!!!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *