Sfoglie di pane al sesamo e altre varianti…

Le ho mangiate la prima volta così, ricoperte di sesamo croccante: immagino che mia zia Piera volesse farmi scoprire qualcosa di nuovo, quando me le ha proposte in occasione di uno dei nostri incontri. E’ passato così più di un anno e la voglia di rifarle e sperimentarne nuove versioni arricchite di spezie e sali particolari non mi ha mai abbandonato, se non fosse stato per la difficoltà a sfidare la sottigliezza dello spessore: questo il segreto di una ‘sfoglia’ di pane.

Grazie alla pazienza della domenica mattina, friabilità e croccantezza delle mie sfoglie di pane sono uscite fuori dal forno come i ‘trionfi’ di una tecnica ormai affinata. La prima premura è stata quella di raddoppiare l’impasto per assicurarmi di trovare la giusta tecnica nella continuità di ripetizione gestuale: rinunciando al dorso del cucchiaio, ho steso l’impasto inclinando la teglia per farlo scivolare dal centro verso l’esterno esattamente come avrei fatto in padella per allargare i bordi di una crepe. Dopo aver trovato una personale modalità di riuscita, l’entusiasmo ha guidato nuovi abbinamenti e sono venute fuori sfoglie di pane ai semi di papavero e poi ancora allo zatar; al sale nero di Cipro e pepe rosa.

Sono andata avanti fino ad arrivare a quelle che si sono rivelate le mie preferite: sfoglie di pane alla salvia essiccata e sale rosa.

Delizioso accompagnamento ad antipastini di pesce, o salsine a base di ceci e melanzane.

Ricetta di zia Piera:

Ingredienti (per 10 sfoglie di pane): 300gr di farina 00; 400ml di acqua tiepida; 1 cucchiaino da caffè di sale fino; 20 gr di olio evo; a piacere semi di sesamo o papavero; spezie e sali particolari a scelta.

Procedimento: in una ciotola capiente versare la farina e l’acqua; amalgamare il composto con una frusta per evitare la formazione di grumi. Non appena il composto risulterà liscio e omogeneo continuando a mescolare aggiungere olio a filo e sale. Foderare una teglia con carta da forno e collocate tre cucchiaiate di impasto al centro inclinare la teglia lasciando scivolare l’impasto verso i bordi. Spolverare la superficie con una manciata di semi a scelta o spezie e sali di vario genere e infornare in forno già caldo a 180° per 5-7’ minuti. Staccare la sfoglia con una spatola d’acciaio flessibile e ripetere l’operazione fino a esaurimento dell’impasto.

Related Post

12 thoughts on “Sfoglie di pane al sesamo e altre varianti…

  • Ma che meraviglia Laura!
    Facciamo un equo scambio:cedo una petit pot in cambio di qualche sfoglia,si può?
    Così a naso, credo che le mie preferite potrebbero essere quelle alla salvia.
    Buonanotte e buona settimana!

  • Manuela
    Ci sto!:-) Si può e non vedo l’ora 😉 Hai un buon naso cara: la salvia essiccata e per di più ripassata al forno è croccante e da un aroma fresco alle sfoglie di pane. Un bacio e buona settimana anche a te!

  • Franci e Vale
    In effetti ne ho prodotte talmente tante che sono diventate uno snack veramente piacevole, direi che nel mio caso sono state la coccola al mio lunedì di corri corri sotto la pioggia romana, ecco ho reso l’idea 😉 un bacio grande!

    Arianna
    Che bello mi fa piacere che tanta sperimentazione abbia portato i suoi frutti, non mi rimane che dirti scegli pure la tua variante oppure se cambi idea in itinere provare tutte e non ti pentirai!:-)

    Elisa
    Lo sapevo che quelle alla salvia ti avrebbero strizzato l’occhiolino, credo sia il nostro smodato amore per le spezie!UN bacio grande grande come sempre a te e uno speciale a tuo padre 😉

    Edvige
    Bene cara Edvige allora mi raccomando fammi sapere non appena proverai!A prestissimo 😉

  • Altro che patatine fritte (che fanno male), queste sfogliette di pane cotte al forno
    così ben aromatizzate, devono essere perfette come pre antipasto, sicuramente una tirerà l’altra. Nel mio caso, non arriverebbero in tavola.
    Le sfogliette con la salvia nel piattino sembrano gustose pizzette bianche.
    Un abbraccio ai gamberi!!!!!!!!!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *