Come un agretto, acremente

Agretti menta e aglio

La poesia di questi tempi è possibilmente post(abile) o possibilmente no. In ogni caso possibile, o impossibile, io me la posto e riposto più o meno così: per lo più personalmente.

Se qualcosa succederà lo dirà la cupola

(o) la mia geografia,

a buon intenditore poche parole.

La ‘signora’ dello strutto

(tra) ricordi e dintorni intorno al burro

melassa a parte,

(tra) ricette e vicende di Natale.

(Dice pure) Prova e mi dirai…

(i) giorni da interni

di mele e di convinzioni:

(su) il redivivo albero russo (?)

(su) la banana ‘giusta’(?)

(su) l’idea del tutto (?)

(o su) il camillopardo (?)

(Ma) A proposito di cetrioli

“Sing sing sing”

di quarantene e di quarantine

(solo) un non so ché…

(Di) retorica e repertorio di famiglia

 (solo) qualcosa di personale

di giganti e via dicendo

(e) non per ‘vandalismo’

Intanto fare un pane

una questione di sensibilità

Se gradisci è scamone

come il caso di una zucca

(Nel) Parossismo del parrozzismo

di fonti, fantasmi e sformati 

(di) ricette e vicende romane

naturalmente buon(e)

Come una scrittura spaziale

(su) la stagione delle barrette (?)

(su) lo stomaco della guerra (?)

Di quel crostaceo che fui

Come un agretto,

Acremente.

Dedicato a

“Te che sai chi sei”

Soffritto menta e aglio

in fattoria

campagna

agretti ortofrutta

agretti in ammollo

nel campo IMG_4743

Ricetteevicende

Ricetta degli agretti ripassati menta e aglio

Ingredienti: 

  • 3 mazzetti di agretti
  • 2 spicchi d’aglio
  • 1 mazzetto di menta fresca
  • 2 cucchiai di olio evo
  • sale qb

Procedimento:  

  • Sbollentare gli agretti in acqua bollente per 2′
  • Fare un battuto di aglio e menta
  • Soffriggere in padella il trito
  • Ripassare gli agretti in padella per 2′
  • Salare e servire

Related Post

3 thoughts on “Come un agretto, acremente

  • ooohhhh…
    Eccola, la mia leoparidana donzelletta che vien dalla campagna.. con in man un (anzi tre) mazzolin di agretti e viole….Lei che inciampa nella banana sbagliata per trovare quella giusta, che si macchia di un furto per un bottino assai prelibato… Lei la mia compagna di banco e di barattolo, che mi porta, con queste foto, dritta dritta nel mio posto preferito, l’ORTO…. Lei che …. vorrei suonarle alla porta di casa in un suo ”giorno da interni” … lei che passerà l’esame con il nero, perchè il nero ”si porta” … sempre…
    Lei che si destreggia tra ricette e vicende…
    Lei che io….
    Grazie…<3
    Manù…

    • Manuuuuuuuuuú!
      Ti aspettavo già con impazienza perché mi hai un po’ viziata con le tue vicende che si intrecciano alle mie!
      Quanto mi piacerebbe fare due chiacchiere, magari nell’orto di casa mia o di casa tua, magari in un giorno da interni a destreggiarci tra ricette da sperimentare e vicende da raccontarci 🙂
      Manú in realtà
      Grazie a te!
      Un bacio!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.