Pappardelle semi integrali con crespigna

Io, Lei, l’Altra, siamo ormai in sintonia sul da farsi e sul dove ritrovarci: possibilmente a primavera, possibilmente in campagna. Perché in campagna mentre agli uomini piace perder tempo dietro a motori e motorini che tanto non partono mai, a noi donne invece, il tempo piace ‘impastarlo’ sulla spianatoia dove le nostre mani si incontrano […]

Read More

I “Bummaletti” di Nonno Osvaldo

Mio nonno Osvaldo aveva tutto un suo modo di dire le cose così che anche le cose, di cui parlava, diventavano ‘sue’. Era ‘sua’ ad esempio la storia del dente di squalo che conservava nell’ultimo cassetto della sua scrivania, ma soprattutto ‘suo’ era il dente! ‘Suo’ era il modo di augurarmi ‘buona fortuna’ prima di un […]

Read More

Crackers ‘del meschino’…

Mi sono accorta che i crackers erano quelli ‘del meschino’ quando ho cominciato a caricare nel mio impasto, farine a occhio, perdendo il controllo sulla ‘consistenza della situazione’. Che se la situazione non ha la consistenza ideale, è difficile immaginarsi a sfornare crackers come pensavo di poter fare io… quasi quasi a occhi chiusi! E’ pur […]

Read More

Soffione dolce per Taste Abruzzo

Ceci n’est pas un… un… ‘ciambellone’… L’origine di questo francese un po’ rimediato e d’occasione non proviene dal negozio di Zachino né tanto meno dalla sua, ormai nota, attitudine maccheronica per le lingue. No, questa frase è tutta mia. Del resto che colpa ho io se la parola ‘ciambellone’ è così ‘nostrana’, da scombinarmi l’aplomb francese […]

Read More

Spritz al “tartufino” del Mugello

Si narra che mi abbiano ritrovata in cucina più sorridente del solito: comodamente seduta con la macchinetta fotografica ancora appesa al collo, un Martini Bianco in una mano e uno Spritz nell’altra… E se uno era per certo l’aperitivo che sorseggiavo dalla mia coppa, l’altro era l’insospettabile biscottino salato carico del sentore buono del formaggio […]

Read More

Il caffè ‘sbagliato’ nel cake ‘giusto’

Ultimamente non bevo più caffè. Ho smesso più di un mese fa, nel momento in cui più ne avevo bisogno: insomma un banale errore di tempistica, che ha contribuito a rendere la mia espiazione da caffè sicuramente più eroica di quanto immaginassi. A questo poi si aggiunge il fatto, che il mio affezionato suocero si […]

Read More

Grissini al Tahini con semi di sesamo e nigella

“La tahini se conserv(e?) dans le frigofere da longe tempe” mi ha assicurato Zachino. E’ incredibile: questa volta avrei giurato di aver colto una ‘tendenza al francese’ nelle contaminazioni linguistiche del mio fidato venditore di spezie, quando, solo un mese fa, ero sicura di aver sentito un’inflessione decisamente tedesca. Non posso fare a meno di […]

Read More

‘Pizzelle’ per Taste Abruzzo

Le ferratelle abruzzesi hanno un modo singolare di distinguersi per consistenze e aromi che io, ho sempre attribuito alla particolare geografia del mio Abruzzo fantastico. E allora con questa convinzione, non mi sono mai stupita di trovare le neole friabili e croccanti a Pescara e le ‘pizzelle’ morbide nell’entroterra chietino. E proprio a Casoli, il […]

Read More

Bretzel con lievito madre

Ho assaggiato il mio primo Bretzel a Praga, il secondo invece nella mia cucina. Io direi che si tratta di una successione doverosa: quando un cibo è lontano dal palato e dall’immaginazione in genere, io preferisco dare la caccia all’originale prima di avventurarmi nella replica approssimativa di sapori e consistenze. Così allora sono andata a Praga e […]

Read More

Biscotti speziati di Ottolenghi

Le spezie nella mia cucina trovano una posizione di vicinanza più o meno ordinata, a seconda del loro reciproco rapporto sensoriale: il macis, ad esempio, è a stretto contatto con la noce moscata se non fosse per quella ‘contesa’ irrisolta sulla delicatezza preferibile della besciamella. Poi ci cono i chiodi di garofano così indecisi se […]

Read More

Il ‘buon senso’ del Pan Brioche

Ho fatto un pan brioche perché non avevo nulla da fare. Sono momenti rari quelli in cui il mio tempo libero si incrocia con il momento più attivo del lievito rinfrescato, così ho semplicemente capito che quella era l’occasione di sperimentare proprio uno di quei dolci che, per mancanza di ‘fortuite coincidenze’, rimando sempre a data […]

Read More

Una ‘flânerie’ a Praga

E’ possibile tornare da Praga con immagini ben distinte: la torre del municipio della Città Vecchia, l’orologio astrologico e il teatrino allegorico di un gruppetto di piccole statue che si animano al battere delle ore. Poi il ‘pittoresco’ del ghetto, l’irregolarità malinconica e ‘fuori tempo’ del cimitero ebraico, fino al Barocco sfacciato del quartiere di […]

Read More